In occasione del 15° anniversario di attività della SNP, i buoni cugini sono stati convocati per i festeggiamenti il 30 Aprile 2019 a Bologna, città culla
della Psicoatletica.
Quale modo migliore di arrivare all’appuntamento se non a piedi?
I due viaggi in programma sono confluiti al Santuario della Madonna di San Luca sul Colle della Guardia dal Veneto e dalla Lombardia.

Via dei Veneti: da Ferrara a Bologna
Dopo la partenza dal capoluogo estense gli Psicoatleti hanno percorso un tratto del Cammino di Sant’Antonio, un cammino di pellegrinaggio che,
partendo da Camposampiero, termina al santuario de La Verna. Lo si è seguito fino a Malalbergo, per procedere poi a Bentivoglio, paese che
prende il nome dai signori di Bologna. Il percorso è proseguito con la ciclopedonale “Walther Vignoli”, che ripercorre il corso del Navile,
l’antico canale che permetteva di unire Bologna al mare. Finale con arrivo all’italiana lungo i 666 archi del portico di San Luca.

Via dei Lombari: da Modena a Bologna
Gli Psicoatleti, con il proprio passo di sempre, hanno coperto la distanza fra le città di Modena e Bologna guardando da lontano le più moderne e
veloci vie di comunicazione: la statale 9 (Emilia), la A1 e la linea ad alta velocità dei treni. Queste, assieme ad altri interventi dell’uomo, si
contrappongono ad elementi immutati nei secoli che conducono a Lavino, punto di sosta prima dell’ingresso a Bologna dove sono iniziati i
festeggiamenti per i quindici anni di vita associativa.